8 Febbraio 2024
9:00

Bonus gite scolastiche 2024 fino a 150 euro: requisiti, scadenze e come fare domanda

Il bonus gite scolastiche è dedicato alle famiglie con figli iscritti alle scuole statali primarie e secondarie di I e II grado che potranno ottenere fino a 150 euro per le visite di istruzione. Il termine per le domande è il 15 febbraio 2024.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Lexplain
72 condivisioni
Bonus gite scolastiche 2024 fino a 150 euro: requisiti, scadenze e come fare domanda
Dottoressa in Giurisprudenza
Bonus gite scolastiche 2024 fino a 150 euro: requisiti, scadenze e come fare domanda

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito con la nota n. 5419 del 20 dicembre 2023 ha fornito le indicazioni dedicate alle famiglie che intendano accedere al contributo per il sostegno alla partecipazione dei ragazzi alle occasioni di istruzione e didattica nel corso dell’anno scolastico 2023-2024.

Si tratta del bonus gite scolastiche ed è dedicato alle famiglie con figli iscritti alle scuole statali primarie e secondarie di I e II grado che potranno ottenere fino a 150 euro per le visite di istruzione.

Il Governo ha infatti stanziato circa 50 milioni a sostegno delle occasioni di crescita e formazione che si tengono al di fuori delle mura delle aule di scuola e che, secondo una prima stima, aiuterà circa 330 mila famiglie.

Il bonus gite scolastiche viene erogato sotto forma di sconto applicato sul costo della visita didattica e/o attività di istruzione, ma anche sotto forma di rimborso sulle spese già sostenute per i viaggi di istruzione organizzati dalla scuola.

La domanda deve essere presentata a partire dal 15 gennaio 2024 ed entro e non oltre il 15 febbraio 2024.

Vediamo nel dettaglio come funziona il bonus gita scuola e quali sono i requisiti.

Bonus gite scolastiche 2024 cos’è e come funziona

Il bonus gite scolastiche è il contributo economico annunciato dal Ministero dell’Istruzione e del Merito con  lo scopo di incentivare e sostenere la partecipazione delle studentesse e degli studenti alle visite didattiche e viaggi di istruzione.

Il MiM ha recentemente fornito le indicazioni operative per la gestione e il riconoscimento di una agevolazione economica in favore delle famiglie che intendano far partecipare i figli alle occasioni scolastiche previste per l’a.s. 2023/2024.

L’importo del contributo è di 150 euro e verrà corrisposto alle famiglie con figli iscritti alle scuole statali primarie e secondarie di I e II grado.

Il bonus gite scolastiche è però concesso, previa verifica, soltanto alle famiglie in possesso di determinati requisiti che ne facciano richiesta sulla piattaforma dedicata.

Le scuole avranno la possibilità di assegnare agli studenti beneficiari un importo massimo di 150 euro per persona e che verrà erogato sotto forma di rimborso per le spese già sostenute oppure come sconto sull’importo della spesa per il viaggio di istruzione da compiersi.

Ecco cosa sapere per presentare la richiesta di agevolazione.

I requisiti per ottenere il bonus gite scolastiche

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito con la nota n. 5419 del 20/12/2023 una indicato i requisiti necessari per poter accedere al bonus gite scolastiche.

Si tratta di quegli elementi che la famiglia dello studente oppure della studentessa deve allegare per poter presentare la richiesta di agevolazione.

Il nucleo familiare deve essere in possesso di una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) in corso di validità, attestante la propria situazione ISEE non superiore ai 5.000 euro.

La situazione ISEE della famiglia richiedente viene verificata sulla base della DSU aggiornata all’annualità 2024 e, ove non ancora sottoscritta, sulla base della DSU avente validità al 31 dicembre 2023” è quello che viene specificato nella nota del MiM.

Come richiedere il bonus gite scolastiche

Le famiglie di studentesse e studenti possono presentare la propria richiesta accedendo alla Piattaforma Unica del Ministero dell’Istruzione e del Merito.

La domanda deve essere presentata a partire dal 15 gennaio 2024 ed entro e non oltre il 15 febbraio 2024.

Il bonus gite scolastiche viene erogato sotto forma di sconto (fino a 150 euro) applicato sul costo della visita didattica e/o attività di istruzione e potrà essere verificata collegandosi alla Piattaforma.

Ecco tutti i passaggi per presentare la domanda:

  • collegarsi al sito Piattaforma Unica;
  • accedere alla propria Area Riservata con le apposite credenziali (nome utente e password, oppure SPID, CIE, CNS, eIDAS);
  • selezionare la sezione “Servizi”;
  • proseguire con la sotto sezione “Agevolazioni”;
  • selezionare l’ambito “Viaggi di istruzione”;
  • compilare i campi richiesti;
  • inserire il Codice Fiscale dello studente.

La situazione ISEE della famiglia richiedente viene verificata sulla base della DSU aggiornata all’annualità 2024.

Nel caso in cui questa non fosse stata ancora sottoscritta, verrà valutata sulla base della DSU avente validità al 31 dicembre 2023.

La richiesta viene elaborate grazie a una procedura automatizzata condotta dai sistemi dell’INPS sull’ISEE associato alla famiglia richiedente.

Comunicazione esito della richiesta

Il risultato della valutazione della richiesta per ottenere il bonus gite scolastiche, viene comunicato in tempo reale alla famiglia richiedente.

Ecco alcuni esempi utili:

  • qualora la famiglia dello studente abbia presentato la richiesta senza aver provveduto, nell’arco temporale di riferimento, ad acquisire una DSU valida – esito negativo;
  • qualora l’ISEE risulti inferiore alla soglia di € 5.000,00 – esito positivo;
  • qualora l’ISEE risulti superiore alla soglia di € 5.000,00 – esito negativo.

Come usare il bonus gita scolastica

Il contributo a sostegno della partecipazione dei ragazzi alle occasioni di istruzione e didattica, ovvero il bonus gite scolastiche, può essere utilizzato in due modi.

Una volta accolta la richiesta della famiglia, il bonus gita può essere utilizzato sia come sconto sulle spese per nuovi viaggi di istruzione organizzati dalla scuola; ma anche sotto forma di rimborso sulle spese già sostenute per i viaggi di istruzione organizzati dalla scuola.

Quando scade il bonus gite scolastiche

Il bonus gite scolastiche rientra tra quelle agevolazioni in scadenza nel mese di febbraio, le domande possono essere presentate entro il 15 febbraio 2024.

Hanno diritto al bonus gita scolastica le famiglie con ISEE non superiore ai 5.000 euro.

Avatar utente
Virginia Sacco
Dottoressa in Giurisprudenza
Laureata in Giurisprudenza presso L'Università degli Studi di Napoli - Federico II, ho poi concluso la pratica forense in ambito penale. Seguendo le mie passioni mi sono specializzata in Intelligence istituzionale presso SIOI di Roma e in Diritto dell'Unione Europea presso il mio ateneo di origine. Nel corso della mia formazione ho partecipato a eventi, attività e progetti a livello europeo e internazionale, approfondendo i temi della cooperazione giudiziaria e del diritto penale internazionale. Su Lexplain scrivo di diritto con parole semplici e accessibili.
Sfondo autopromo
Segui Lexplain sui canali social