26 Gennaio 2024
11:00

Festività 6 gennaio 2024 in busta paga: Epifania con una giornata pagata in più

La Festività del 6 gennaio 2024, il giorno di Epifania, è una festività cadente di sabato. In busta paga ad alcuni lavoratori spetta una giornata pagate in più e chi ha lavorato durante il giorno sabato 6 gennaio 2024 ha diritto anche alle ore retribuite con la maggiorazione per lavoro festivo o lavoro straordinario festivo. Vediamo nel dettaglio.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Lexplain
24 condivisioni
Festività 6 gennaio 2024 in busta paga: Epifania con una giornata pagata in più
Direttore editoriale e Consulente del Lavoro
Immagine

La Festività del 6 gennaio 2024 in busta paga viene retribuita come una festività cadente di sabato, in quanto nell'anno 2024 il giorno dell'Epifania è un sabato di calendario.

Ma quanto spetta in busta paga ai lavoratori che hanno lavorato durante il giorno dell'Epifania?

Quanto spetta invece a chi ha goduto della festività dell'Epifania del 6 gennaio 2024?

Affrontiamo tutte le informazioni sulla festività cadente di sabato ed in particolare sulla Festività del 6 gennaio, giorno dell'Epifania.

Normativa sulla festività del 6 gennaio (Epifania)

La festività del 6 gennaio, ossia il giorno dell'Epifania, è una delle festività religiose e infrasettimanali.

Il giorno dell'Epifania, in realtà, è stata una festività soppressa dall'art. 1, della Legge n. 54 del 1977, ma poi è stata ripristinata, quale festività religiosa, cn l'art. 1 del D.P.R. n. 792 del 1985.

Da allora quindi la festività dell'Epifania è un giorno rosso di calendario ed i lavoratori hanno diritto ad un'assenza da lavoro retribuita.

Festività del 6 gennaio 2024 cadente di sabato: a chi spetta la giornata pagata in più

La festività del 6 gennaio 2024 è una festività cadente di sabato, questo significa che a livello di retribuzione percepita dal lavoratore, c'è da considerare l'orario di lavoro svolto dal lavoratore e l'inquadramento contrattuale, in particolare se il lavoratore ha la qualifica di impiegato o di operaio.

Festività del 6 gennaio 2024 cadente di sabato e settimana corta. Nella festività cadente di sabato, non lavorato, laddove la settimana lavorativa è la settimana corta, intesa come orario di lavoro settimanale dal lunedì al venerdì, essendo il sabato a questo punto un giorno non lavorativo, sia nel caso il lavoratore sia operaio che nel caso il lavoratore sia impiegato, non spetta una giornata retribuita come avviene nel caso di una festività cadente durante l'orario di lavoro.

E non spetta neanche la giornata pagata in più che è riconosciuta quando la festività è cadente di domenica.

Il sabato è considerato un giorno non lavorativo, feriale a zero ore, e non anche festivo.

Festività del 6 gennaio 2024 cadente di sabato normalmente lavorativo. Se invece la festività del 6 gennaio 2024 è cadente in un sabato che un giorno compreso nell'orario di lavoro del lavoratore, abbiamo la distinzione tra impiegati ed operai, ed in particolare:

  • agli impiegati non spetta una giornata pagata in più, ma hanno diritto alla normale retribuzione (26 giorni pagati, pur avendo lavorato un giorno in meno) perché il diritto alla quota di retribuzione aggiuntiva riconosciuto ai lavoratori retribuiti in misura fissa in caso di coincidenza di una festività con la domenica, non spetta in caso di coincidenza della stessa con il sabato non lavorativo;
  • agli operai invece spetta una giornata pagata in più, pari ad 1/6 dell'orario di lavoro settimanale o diversa previsione dell contratto collettivo. Questo perché gli operai sono retribuiti ad ore e quindi hanno diritto alla festività non lavorata e retribuita.

Lavoro festivo durante una festività del 6 gennaio 2024

Abbiamo affrontato finora la retribuzione dei lavoratori che hanno goduto della festività del 6 gennaio 2024, quindi non hanno lavorato durante la festività.

E invece, quanto spetta al lavoratore che ha lavorato sabato 6 gennaio 2024?

Sia agli operai che agli impiegati, per la festività lavorata cadente di sabato, spetta la maggiorazione per lavoro festivo stabilita dal contratto collettivo.

Però occorre distinguere tra il caso in cui il sabato rientra nel normale orario di lavoro settimanale oppure il sabato non rientra perché il lavoratore osserva la settimana corta.

L'impiegato o l'operaio che lavora cinque giorni alla settimana dal lunedì al venerdì, che quindi presta la propria opera lavorativa anche nel giorno di sabato 6 gennaio 2024, ha diritto ad una giornata pagata in più (festività) più la retribuzione oraria con maggiorazione per lavoro straordinario festivo per tutte le ore di lavoro prestate sabato 6 gennaio 2024.

L'impiegato o l'operaio che presta lavoro festivo durante la festività del 6 gennaio 2024, ma il sabato rientra nel suo orario di lavoro, ha diritto alla giornata pagata in più (festività) con la maggiorazione per lavoro festivo. E non per lavoro straordinario festivo.

Avatar utente
Antonio Barbato
Direttore editoriale e Consulente del Lavoro
Mi occupo di consulenza del lavoro e giornalismo giuslavoristico, previdenziale e fiscale. Iscritto all’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Napoli e fondatore di uno studio professionale specializzato nel mondo del web e dell’editoria. Sono tra i soci fondatori e Vice Presidente dell’Associazione giovani Consulenti del Lavoro di Napoli. Tra i primissimi redattori di Fanpage.it, ho ricoperto, sin dalla fondazione del giornale, il ruolo di Responsabile dell’area Lavoro (Job), dal 2011 al 2022. Autore di numerose guide esplicative, dal 2023 ricopro il ruolo di Direttore editoriale di Lexplain, verticale del gruppo Ciaopeople dedicato al mondo della legislazione, del fisco, dell'economia e della finanza.
Sfondo autopromo
Segui Lexplain sui canali social