28 Gennaio 2024
9:00

Tabelle retributive colf, badanti e lavoro domestico anno 2024

Le tabelle retributive di colf, badanti e lavoratori domestici sono stabilite annualmente da tabelle con minimi retributivi pubblicate dal Ministero del Lavoro. Le tabelle retributive del CCNL del lavoro domestico 2024 (tabella A, B, C, D, E, F, G, H, I, L) stabiliscono la retribuzione lorda, la paga oraria, giornaliera e mensile spettante ai lavoratori domestici da gennaio a dicembre 2024. Vediamole.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Lexplain
32 condivisioni
Tabelle retributive colf, badanti e lavoro domestico anno 2024
Direttore editoriale e Consulente del Lavoro
Tabelle retributive colf, badanti e lavoro domestico anno 2024

Le tabelle retributive del CCNL del lavoro domestico, ossia le tabelle retributive per Colf, Badanti e lavoro domestico dell'anno 2024 sono state stabilite da una tabella approvata dal Ministero del lavoro, così come per gli anni precedenti.

Le tabelle retributive del lavoro domestico vengono rivalutate tutti gli anni e pubblicate dal Ministero del Lavoro.

Ecco le tabelle contenenti le retribuzioni spettanti ai lavoratori del settore domestico degli ultimi 4 anni:

Anno di riferimento Lavoro domestico – Tabelle minimi retributivi del Ministero del Lavoro
Anno 2024 Tabelle lavoro domestico 2024 in PDF
Anno 2023 Tabelle lavoro domestico 2023 in PDF
Anno 2022 Tabelle lavoro domestico 2022 in PDF
Anno 2021 Tabelle lavoro domestico 2021 in PDF

Approfondiamo le tabelle retributive e quindi lo stipendio lordo di colf, badanti e lavoratori del settore domestico nell'anno 2024.

Rinnovo tabelle retributive nel lavoro domestico: come funziona

Ai sensi dell'art. 35 del CCNL del lavoro domestico, i minimi retributivi sono fissati nelle Tabelle A, B, C, D, E, G, H, I od L allegate al  Contratto e sono rivalutati annualmente ai sensi del successivo art. 38.

L'articolo 38 denominato "Variazione periodica dei minimi retributivi e dei valori convenzionali del vitto e dell'alloggio", stabilisce che "Le retribuzioni minime contrattuali e i valori convenzionali del vitto e dell'alloggio, determinati dal presente contratto, sono variati, da parte della Commissione Nazionale per l'aggiornamento retributivo di cui all'art. 45, secondo le variazioni del costo della vita per le famiglie di impiegati ed operai rilevate dall'Istat al 30 novembre di ogni anno.

La Commissione verrà a tal fine convocata dal Ministero del Lavoro e Previdenza sociale, entro e non oltre il 20 dicembre di ciascun anno, in prima convocazione, e, nelle eventuali successive convocazioni, ogni 15 giorni.

Dopo la terza convocazione, in caso di mancato accordo o di assenza delle parti, il Ministero del Lavoro e Previdenza sociale è delegato dalle Organizzazioni ed Associazioni stipulanti a determinare la variazione periodica della retribuzione minima, secondo quanto stabilito al comma 1, in misura pari all'80% della variazione del costo della vita per le famiglie di impiegati ed operai rilevate dall' ISTAT per quanto concerne le retribuzioni minime contrattuali e in misura pari al 100% per i valori convenzionali del vitto e dell'alloggio.

Le retribuzioni minime contrattuali ed i valori convenzionali del vitto e dell'alloggio, determinati ai sensi dei commi precedenti, hanno decorrenza dal 1° gennaio di ciascun anno, se non diversamente stabilito dalle Parti".

Vediamo ora le tabelle retributive del lavoro domestico dell'anno 2024.

Tabelle lavoro domestico conviventi anno 2024

Molti lavoratori cercano le tabelle retributive colf e badanti relative all'anno 2024 per conviventi, perché appunto le tabelle rinnovate contengono sia le retribuzioni mensili per i lavoratori conviventi che le retribuzioni orarie per i lavoratori non conviventi.

Estrapolando dal PDF pubblicato dal Ministero del Lavoro per l'anno 2024, le varie retribuzioni, possiamo determinare quale è lo stipendio mensile lordo per i lavoratori conviventi, così come quale è lo stipendio orario lordo dei lavoratori non conviventi.

Ecco le tabelle retributive del CCNL del lavoro domestico in caso di lavoratori conviventi per l'anno 2024:

Livello Stipendi mensile lordo Paga giornaliera
Livello DS 1.588,28 € 61,09 €
Livello D 1.521,99 € 58,54 €
Livello CS 1.127,04 € 43,35 €
Livello C 1.060,76 € 40,80 €
Livello BS 994,44 € 38,25 €
Livello B 928,15 € 35,70 €
Livello AS 861,86 € 33,15 €
Livello A 729,25 € 28,05 €
Livello C – part-time ex art, 14. co, 2 769,02 € 29,58 €
Livello BS – part-time ex art, 14. co, 2 696,13 € 26,77 €
Livello B – part-time ex art, 14. co, 2 662,96 € 25,50 €
Livello DS con assistenza notturna (persone non autosufficienti) 1.601,09 € 61,58 €
Livello CS con assistenza notturna (persone non autosufficienti) 1.296,09 € 49,85 €
Livello BS con assistenza notturna (persone autosufficienti) 1.143,60 € 43,98 €
Livello unico con presenza notturna 765,71 € 29,45 €
Livello BS con indennità bambini meno di 6 anni 1.125,22 € 43,28 €
Livello BS con indennità bambini meno di 6 anni con assistenza notturna 1.274,38 € 49,01 €
Livello BS – part-time ex art, 14. co, 2 con indennità bambini meno di 6 anni 787,76 € 30,30 €
Livello DS con indennità badanti con più assistiti 1.701,25 € 65,43 €
Livello CS con indennità badanti con più assistiti 1.240,01 € 47,69 €
Livello DS con assistenza notturna (persone non autosufficienti) con indennità badanti con più assistiti 1.714,06 € 65,93 €
Livello CS con assistenza notturna (persone non autosufficienti) con indennità badanti con più assistiti 1.409,06 € 54,19 €

Nella parte finale della tabella sono stati indicati i livelli retributivi nei casi in cui vi siano combinazioni tra più tabelle.

La paga giornaliera è determinata dividendo per 26 la paga mensile stabilita dalle tabelle pubblicate annualmente dal Ministero del Lavoro.

Tabelle lavoro domestico non conviventi anno 2024

Molti lavoratori cercano anche le tabelle retributive colf e badanti relative all'anno 2024 per non conviventi, perché vogliono conoscere la paga oraria lorda spettante per ogni ora di lavoro.

Ecco le tabelle retributive del CCNL lavoro domestico per non conviventi e per l'anno 2024:

Livello Importo orario lordo
Livello DS 9.41 €
Livello D 9.03 €
Livello CS 7.83 €
Livello C 7.42 €
Livello BS 7.03 €
Livello B 6.62 €
Livello AS 6.24 €
Livello A 5.30 €
Livello DS con assistenza a persone non autosufficienti 10.15 €
Livello CS con assistenza a persone non autosufficienti 8.41 €
Livello DS con indennità badante con più assistiti 10.07 €
Livello CS con indennità badante con più assistiti 8.49 €

Ma quali sono e come funzionano, a cosa si riferiscono le tabelle del lavoro domestico per il calcolo della paga di colf, badanti e lavoratori del settore domestico?

Vediamolo.

Tabelle retributive lavoro domestico pubblicate dal Ministero Lavoro anno 2024

Le tabelle retributive che abbiamo esposto in precedenza sono la determinazione della paga mensile (lavoratori conviventi) o paga oraria (lavoratori non conviventi), secondo quanto stabilito dalle tabelle da A a L stabilite dalle parti sociali.

A stabilire le retribuzioni del contratto del lavoro domestico, come abbiamo visto, sono delle tabelle retributive pubblicate ogni anno dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, in particolare dalla Direzione Generale dei Rapporti di lavoro e delle relazioni industriali.

Le tabelle retributive del lavoro domestico 2024 sono firmate dalle parti sociali, ossia i sindacati dei lavoratori e dei datori di lavoro. Per l'anno 2024 sono state firmate dalla Fidaldo, Domina, Federcolf, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs.

Vediamo tutte le tabelle del lavoro domestico ufficiali e ministeriali per l'anno 2024, dalla tabella A alla tabella L, che sono in vigore per il calcolo dello stipendio, della paga dei lavoratori domestici, da gennaio a dicembre 2024.

Tabella A lavoro domestico anno 2024

La variazione Istat è stata dello 0,7% per l'anno 2024 e con tale percentuale sono state rivalutate le tabelle retributive del lavoro domestico.

La principale è la tabella A che stabilisce il minimo stipendiale e l'eventuale indennità di funzione spettante ai lavoratori in base al loro livello di inquadramento.

Ecco la tabella A del lavoro domestico per l'anno 2024:

Livello lavoratori conviventi Minimo stipendiale Indennità di funzione Totale stipendio mensile
Livello DS 1.392,21 € 196,07 € 1.588,28 €
Livello D 1.325,92 € 196,07 € 1.521,99 €
Livello CS 1.127,04 € 0,00 € 1.127,04 €
Livello C 1.060,76 € 0,00 € 1.060,76 €
Livello BS 994,44 € 0,00 € 994,44 €
Livello B 928,15 € 0,00 € 928,15 €
Livello AS 861,86 € 0,00 € 861,86 €
Livello A 729,25 € 0,00 € 729,25 €

Tabella B – Lavoro domestico anno 2024

La tabella B riguarda i lavoratori conviventi inquadrati nei livelli C, B e BS, nonché lavoratori studenti di età compresa tra i 16 ed i 40 anni, frequentanti corsi di studio con conseguimento di un titolo riconosciuto dallo Stato ovvero da Enti pubblici.

Livello lavoratori conviventi Stipendio lordo mensile
Livello C 769.02 €
Livello BS 696.13 €
Livello B 662.96 €

Tabella C – Lavoro domestico anno 2024

La tabella C riguarda i lavoratori non conviventi ed i valori sono espressi in importo orario lavoro spettante.

Livello Importo orario lordo
Livello DS 9.41 €
Livello D 9.03 €
Livello CS 7.83 €
Livello C 7.42 €
Livello BS 7.03 €
Livello B 6.62 €
Livello AS 6.24 €
Livello A 5.30 €

Tabella D – Lavoro domestico anno 2024

La tabella D riguarda il personale non infermieristico assunto per discontinue prestazioni assistenziali di attesa notturna per soggetti autosufficienti (infanti, anziani, portatori di handicap o ammalati), conseguentemente inquadrato nel livello B super ovvero per discontinue prestazioni assistenziali notturne in favore di soggetti non autosufficienti, conseguentemente inquadrato nel livello C super (se non formato) o nel livello D super (se formato), qualora la durata della prestazione sia interamente ricompressa tra le ore 20,00 e le ore 8,00.

Livello Stipendio lordo mensile
Livello DS 1.601,09 €
Livello CS 1.296,09 €
Livello BS 1.143,60 €

Tabella E – Lavoro domestico anno 2024

La tabella E riguarda il personale assunto esclusivamente per garantire la presenza notturna, qualora la durata della presenza stessa sia interamente ricompresa tra le ore 21,00 e le ore 8,00.

Livello Stipendio lordo mensile
Livello unico con presenza notturna 765.71 €

Tabella F – Lavoro domestico 2024

In questo caso, la tabella F riguarda la determinazione delle indennità di vitto e alloggio.

Ai sensi dell'articolo 36 del CCNL del Lavoro domestico "Il vitto dovuto al lavoratore deve assicurargli una alimentazione sana e sufficiente; l’ambiente di lavoro non deve essere nocivo all’integrità fisica e morale dello stesso.

Il datore di lavoro deve fornire al lavoratore convivente un alloggio idoneo a salvaguardarne la dignità e la riservatezza.

I valori convenzionali del vitto e dell’alloggio sono fissati nella Tabella F allegata al presente contratto e sono rivalutati annualmente ai sensi del successivo art. 37".

Ecco le indennità di vitto e alloggio per l'anno 2024 – Tabella F lavoro domestico 2024:

Tipologia di indennità Importo indennità giornaliera
Indennità di pranzo e/o colazione 2,28 €
Indennità di cena 2,28 €
Indennità di alloggio 1,96 €
Totale indennità di vitto e alloggio 6,52 €

Tabella G – Lavoro domestico 2024

La tabella G riguarda il personale a tempo pieno inquadrato dei livelli CS e DS, addetti all’assistenza di persone non autosufficienti, con prestazioni limitate alla copertura dei giorni di riposo dei lavoratori titolari dell’assenza.

Livello Importo orario lordo
LivelloDS con assistenza a persone non autosufficienti 10.15 €
Livello CS con assistenza a persone non autosufficienti 8.41 €

Tabella H – Lavoro domestico 2024

La tabella H riguarda il riconoscimento di un indennità mensile sino al compimento del 6° anno di età di ciascun bambino assistito per assistente familiare inquadrata nel profilo B super (baby-sitter).

L'indennità è assorbibile da eventuali superminimi individuali di miglior favore.

Indennità Importo mensile lordo
Indennità bambini con meno di 6 anni (da aggiungere al livello BS con e senza assistenza notturna) 130.78 €
Indennità bambini con meno di 6 anni (da aggiungere al livello BS part-time ex art. 14, co. 2) 91.63 €

Tabella I – Lavoro domestico 2024

La tabella I riguarda il lavoratore inquadrato nel livello CS o DS addetto all’assistenza di più di una persona non autosufficiente.

L'indennità è assorbibile da eventuali superminimi individuali di miglior favore.

Indennità Importo mensile lordo
Indennità badante con più assistiti (art. 34 comma 4. Da aggiungere al livello DS e CS con o senza assistenza notturna) 112.97 €

Tabella L – Lavoro domestico 2024

La tabella L riguarda il lavoratore inquadrato nei livelli B. BS, CS e DS, in possesso della certificazione di qualità UNI 11766:2019 in corso di validità.

L'indennità è assorbibile da eventuali superminimi individuali di miglior favore e cessa di essere corrisposta allo scadere della validità.

Per i lavoratori conviventi inquadrati nel profilo DS, tale indennità è assorbita da quella di funzione di cui alla tabella A.

Indennità Importo mensile lordo
Indennità lavoratore in possesso della certificazione di qualità UNI 11766:2019 in corso di validità (da aggiungere a livello B) 9.04 €
Indennità lavoratore in possesso della certificazione di qualità UNI 11766:2019 in corso di validità (da aggiungere a livello BS o CS con o senza assistenza notturna) 11.30 €

Dalle tabelle allo stipendio lordo e netto: come funziona

L'articolo 34 del CCNL del lavoro domestico, denominato "Retribuzione e prospetto paga" stabilisce che "La retribuzione del lavoratore è composta dalle seguenti voci:

  1. retribuzione minima contrattuale di cui all'art. 35, comprensiva per i livelli D) e D Super) di uno specifico elemento denominata indennità di funzione;
  2. eventuali scatti di anzianità di cui all'art. 37;
  3. eventuale compenso sostitutivo di vitto e alloggio;
  4. eventuale superminimo".

I commi successivi stabiliscono le indennità poi presenti nelle tabelle.

Il datore di lavoro, contestualmente alla corresponsione periodica della retribuzione, deve predisporre un prospetto paga in duplice copia, una per il lavoratore, firmata dal datore di lavoro, e l'altra per il datore di lavoro, firmata dal lavoratore.

Quel che è importante sapere è che le tabelle retributive indicano la retribuzione contrattuale, ma ad esse vanno aggiunte le altre voci, che variano per ogni lavoratore.

Ai lavoratori, come abbiamo visto, spettano anche le indennità di vitto e alloggio.

Ai lavoratori spetta la tredicesima mensilità da erogarsi entro il mese di dicembre e che è pari alla retribuzione globale di fatto, in essa compresa l'indennità sostitutiva di vitto e alloggio. La tredicesima può essere anche erogata mensilmente.

Ai lavoratori del settore domestico non spetta l'esonero contributivo del 6 o 7%.

Questo perché i contributi previdenziali sono versati dal datore di lavoro in maniera differente rispetto agli altri settori.

Ai lavoratori spetta l'applicazione delle nuove aliquote Irpef per l'anno 2024, che ad esempio comportano una aliquota Irpef del 23% fino a 28.000 euro.

I lavoratori del settore domestico hanno diritto all'applicazione della detrazione per lavoro dipendente 2024 che è stata maggiorata.

Il calcolo dello stipendio mensile netto del lavoratore domestico, così come i lavoratori di altri settori, dipende dalle ore o giornate di lavoro retribuite nel mese, dall'applicazione della tassazione Irpef e quindi va calcolato nel prospetto paga in maniera analitica tenendo conto di tutte le normative richiamate.

Avatar utente
Antonio Barbato
Direttore editoriale e Consulente del Lavoro
Mi occupo di consulenza del lavoro e giornalismo giuslavoristico, previdenziale e fiscale. Iscritto all’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Napoli e fondatore di uno studio professionale specializzato nel mondo del web e dell’editoria. Sono tra i soci fondatori e Vice Presidente dell’Associazione giovani Consulenti del Lavoro di Napoli. Tra i primissimi redattori di Fanpage.it, ho ricoperto, sin dalla fondazione del giornale, il ruolo di Responsabile dell’area Lavoro (Job), dal 2011 al 2022. Autore di numerose guide esplicative, dal 2023 ricopro il ruolo di Direttore editoriale di Lexplain, verticale del gruppo Ciaopeople dedicato al mondo della legislazione, del fisco, dell'economia e della finanza.
Sfondo autopromo
Segui Lexplain sui canali social