video suggerito
video suggerito
6 Novembre 2023
9:00

Concorso VFI Marina Militare 2024

Il 19 ottobre 2023 è stato pubblicato il Bando di concorso per diventare VFI ovvero Volontari in Ferma iniziale nella Marina Militare. I posti a concorso sono 1.750, ed è possibile partecipare dai 18 anni ai 24 anni non compiuti.

Concorso VFI Marina Militare 2024
Avvocato
concorso VFI marina militare

Il 19 ottobre 2023 è stato pubblicato il Bando di concorso per diventare VFI ovvero Volontari in Ferma iniziale nella Marina Militare.

E’ un concorso per 1.750 posti, a cui è possibile partecipare dai 18 anni ai 24 anni non compiuti (alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande per partecipare al concorso).

Il VFI è un volontario (che percepisce uno stipendio di circa 1100 euro al mese) che presta servizio presso la Marina Militare (oppure presso  l’Aeronautica o presso l’Esercito) a tempo determinato, ma può essere confermato nell’amministrazione a tempo indeterminato, se ritenuto idoneo.

La domanda di partecipazione può essere presentata dal 24 ottobre 2023 al 22 novembre 2023, per i nati dal 22 novembre 1999 al 22 novembre 2005, estremi compresi.

Superare il concorso come VFI nella Marina Militare può essere un’ottima occasione per cominciare la carriera militare.

Vediamo perché.

Il Bando di concorso per VFI Marina Militare

Il 19 ottobre 2023, è stato indetto un concorso per il reclutamento nella Marina Militare di 1.750 Volontari in ferma iniziale.

E’ possibile partecipare al concorso se si ha un’età compresa tra i 18 anni e i 24 anni non compiuti e se si possiede almeno il diploma di istruzione secondaria di primo grado (ex scuola media inferiore).

Chi è e cosa fa il VFI?

Il VFI è il volontario in ferma prefissata iniziale, ovvero una persona che presta il proprio servizio nella Marina Militare a tempo determinato (per tre anni) , partendo dal gradino iniziale della carriera militare.

Fino a poco tempo fa, il VFI veniva chiamato VFP1 ovvero Volontario in ferma prefissata di un anno ma la normativa è cambiata con l’approvazione della legge 5 agosto 2022, n.119.

Le prospettive di carriera per chi entra in Marina Militare come VFI sono le seguenti:

  • dopo un periodo di 24 mesi si può partecipare alle procedure di reclutamento per diventare Volontario in ferma prefissata triennale (VFT) e, dopo lo svolgimento della ferma di tre anni, essere eventualmente confermati a tempo indeterminato, se ritenuti idonei;
  • i VFI reclutati per i settori d’impiego delle Forze speciali e Componenti specialistiche, all’atto dell’ammissione alla ferma prefissata triennale, in possesso dell’idoneità al corso specialistico, acquisiscono la categoria/specialità prevista completando l’iter per l’impiego nello specifico settore;
  • ai VFI, in servizio o in congedo, di età non superiore a venticinque anni compiuti, i quali abbiano completato almeno dodici mesi di servizio, sono riservati i posti messi a concorso nelle carriere iniziali delle Forze di Polizia e del Corpo dei vigili del fuoco.

Quanti sono i posti messi a concorso?

I posti a concorso sono 1.750.

Come sono suddivisi i 1750 posti?

I 1.750 posti sono così suddivisi:

1.300 per il Corpo Equipaggi Militari Marittimi (CEMM), così distribuiti:

– 1.010 per il settore d’impiego “navale”;

– 100 per il settore d’impiego “anfibi”;

– 60 per il settore d’impiego “incursori”;

– 30 per il settore d’impiego “Componente subacquei – palombari”;

– 40 per il settore d’impiego “sommergibilisti”;

– 60 per il settore d’impiego “Componente aeromobili”.

450 per il Corpo delle Capitanerie di Porto (CP), così distribuiti:

– 436 per le varie specialità, abilitazioni;

– 6 per il settore d’impiego “Componente aeromobili”;

– 5 per il settore d’impiego “Soccorritori Marittimi”;

– 3 per il settore d'impiego "Componente subacquei – sommozzatori".

Quali sono gli incorporamenti previsti?

Il reclutamento prevede 4 distinti incorporamenti, così suddivisi:

1° incorporamento: CEMM Navale e CP, previsto indicativamente a partire dal mese di giugno 2024, per i primi 500 classificati nella graduatoria di merito generale, di cui 370 posti per il CEMM – settore d’impiego “navale” e 130 per le CP;

2° incorporamento: CEMM Navale, CP, Componenti specialistiche e Forze speciali, previsto indicativamente a partire dal mese di settembre 2024, per 499 concorrenti così ripartiti:

– i successivi 346 classificati nella graduatoria di merito generale, di cui 216 posti per il CEMM – settore d’impiego “navale” e 130 per le CP;

– i primi 60 classificati nella graduatoria di merito per il CEMM “anfibi”;

– i primi 60 della graduatoria di merito CEMM “incursori”;

– i primi 33 della graduatoria di merito “Componente subacquei” (che saranno ulteriormente ripartiti in 30 CEMM “palombari” e 3 CP “sommozzatori”);

3° incorporamento: CEMM Navale, CP e Componente Specialistiche, previsto indicativamente a partire indicativamente dal mese di novembre 2024, per 481 concorrenti così ripartiti:

– i successivi 370 classificati nella graduatoria di merito generale, di cui 280 posti per il CEMM – settore d’impiego “navale” e 90 per le CP;

– i primi 40 della graduatoria di merito CEMM “sommergibilisti”;

– i primi 66 della graduatoria di merito “Componente aeromobili” (che saranno ulteriormente ripartiti in 60 CEMM e 6 CP);

– i primi 5 della graduatoria di merito CP "soccorritori marittimi".

4° incorporamento: CEMM Navale, CP e CEMM Anfibi, previsto indicativamente a partire dal mese di gennaio 2025, per 270 concorrenti così ripartiti:

– i successivi 230 classificati nella graduatoria di merito generale, di cui 144 posti per il CEMM – settore d’impiego “navale” e 86 per le CP;

– i successivi 40 classificati nella graduatoria di merito per il CEMM “anfibi”.

Quando può essere presentata la domanda?

La domanda di partecipazione può essere presentata dal 24 ottobre 2023 al 22 novembre 2023, per i nati dal 22 novembre 1999 al 22 novembre 2005, estremi compresi.

Quali sono i requisiti per partecipare?

I requisiti per partecipare sono i seguenti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • aver compiuto il 18° anno di età e non aver superato il 24° anno di età;
  • non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
  • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una Pubblica Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda, per inidoneità psico-fisica e mancato superamento dei corsi di formazione di base di cui all’articolo 957, comma 1, lettera e-bis del Codice dell’Ordinamento Militare;
  • aver conseguito il diploma di istruzione secondaria di primo grado (ex scuola media inferiore);
  • per i soli candidati che hanno presentato domanda per il settore d’impiego “Componente aeromobiliaver conseguito un diploma di istruzione secondaria di secondo grado valido per l’iscrizione all’Università;
  • non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • aver tenuto condotta incensurabile;
  • non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  • idoneità fisio-psico-attitudinale per il reclutamento nelle Forze Armate in qualità di Volontario in servizio permanente;
  • esito negativo agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcool e per l’uso, anche saltuario od occasionale, di sostanze stupefacenti nonché per l’utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico;
  • non essere in servizio quali volontari nelle Forze Armate.

Come si può presentare la domanda di partecipazione?

Se si vuole presentare domanda, bisogna accedere al portale dei concorsi on-line del Ministero della Difesa, raggiungibile attraverso il sito internet www.difesa.it, area “siti di interesse e approfondimenti”, pagina “Concorsi e Scuole Militari”, link “concorsi on-line” ovvero collegandosi direttamente al sito “https://concorsi.difesa.it”.

Prima di tutto, bisogna però essere in possesso di credenziali rilasciate da un gestore di identità digitale nell’ambito del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), carta d’identità elettronica (CIE), carta nazionale dei servizi (CNS).

Una volta ottenuto l’accesso al proprio profilo sul portale, si può compilare e inoltrare la domanda di partecipazione al concorso.

Quali sono le prove concorsuali?

In una prima fase, la Commissione approva la graduatoria del settore d’impiego “CEMM navale” e “CP” e le graduatorie provvisorie per i settori d’impiego incursori, Componente subacquei, anfibi, sommergibilisti, Componente aeromobili e Soccorritori Marittimi.

Successivamente, vi è la convocazione dei candidati collocati in posizione utile nelle graduatorie per l’espletamento delle seguenti fasi selettive:

1) se si concorre per il settore d’impiego CEMM navale e CP, si parteciperà a una fase unica che comprende accertamenti psico-fisici e accertamenti attitudinali, che si svolgerà presso la Caserma Castrogiovanni, sita a Taranto in via Cagni 2 (la durata indicativa è di tre giorni).

2) se si concorre per i settori d’impiego incursori, Componente subacquei, anfibi, sommergibilisti, Componente aeromobili e soccorritori marittimi, si parteciperà alle seguenti fasi:

la prima fase comprendente accertamenti psico-fisici, accertamenti attitudinali e prove di efficienza fisica, che si svolgerà presso la Caserma Castrogiovanni, sita a Taranto in via Cagni 2, (la durata indicativa è di tre giorni);

la seconda fase, della durata indicativa di due giorni, comprendente accertamenti psico-fisici specifici.

Quali sono le prove fisiche?

Le prove di efficienza fisica sono le seguenti:

  • nuoto 25 metri;
  • piegamenti sulle braccia;
  • addominali;
  • trazioni alla sbarra.

Come bisogna presentarsi il giorno delle prove fisiche?

Alle prove di efficienza fisica bisogna presentarsi muniti di:

  • tuta da ginnastica;
  • scarpe ginniche;
  • costume da bagno;
  • accappatoio;
  • ciabatte;
  • cuffia;
  • occhialini (facoltativi).

I candidati dovranno esibire il certificato medico attestante l’idoneità all’attività sportiva agonistica per l’atletica leggera (idoneo anche e per la prova di nuoto) e gli altri certificati indicati nel bando.

Quanto guadagna un VFI?

Un VFI guadagna circa 1100 euro al mese.

Avvocato, laureata con lode in giurisprudenza presso l’Università degli studi di Napoli Federico II. Ho poi conseguito la specializzazione presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali, e sono stata collaboratrice della cattedra di diritto pubblico comparato. Sono autrice e coautrice di numerosi manuali, alcuni tra i più noti del diritto civile e amministrativo. Sono inoltre autrice di numerosi articoli giuridici, e ho esperienza pluriennale come membro di comitato di redazione. Per Lexplain sono editor per l'area "diritto" e per l'area "fisco". Sono mamma di due splendidi figli, Riccardo, che ha 17 anni e Angela, che ha 9 anni.
Sfondo autopromo
Segui Lexplain sui canali social
api url views